Pubblicato da: Paolo | 20/02/2018

Assisi, Spello, Cascia: luoghi ad alta energia in Umbria

Santuario Chiesa nuova20160426_165145

Cupola a cassettoni nel santuario della Chiesa Nuova ad Assisi (che ospita la casa paterna e natale di San Francesco)

La primavera scorsa ho avuto occasione di visitare alcuni monumenti religiosi ad Assisi, Spello e Cascia. Ecco i miei appunti sulle impressioni e rilevazioni radioestesiche all’interno dei luoghi sacri che ho visitato.

Una precisazione: al di là del credo personale e dell’aderenza a una particolare religione istituzionale, ricordo che ognuno, a patto che abbia una sincera propensione a mettersi in gioco, può sperimentare e usufruire dei benefici che le energie custodite all’interno dei luoghi sono in grado di dare.

Questa è stata una piccola vacanza all’insegna della Bellezza: l’intenzione era quella di nutrirsi di cose belle e della sacralità di una delle regioni più alte, dal punto di vista energetico sottile, dell’intera nostra penisola.

Obiettivo raggiunto, direi.

La Basilica di San Francesco

Basilica San Francesco

L’imponente Basilica di San Francesco

Si tratta di una chiesa così solenne e imponente, e così (giustamente) presidiata al fine di mantenerne il rispetto, che non ho voluto procedere a test radioestesici, “limitandomi” semplicemente a godermi il ciclo degli affreschi di Giotto.

Chiostro di Santa Chiara e S. Damiano

Santa Chiara 20160426_112356

Il Chiostro del complesso di Santa Chiara.

Questo splendido complesso si trova ai piedi della rocca su cui è costruita Assisi.

Il luogo parla un solo linguaggio: quello dell’armonia e della bellezza (vedi la foto del chiostro).

La qualità dell’energia presente dominante è quella della buona preghiera, della meditazione e del silenzio quale veicolo di rivelazione del divino che è in noi. Lo dico perché, in più punti, ma soprattutto nell’ostensorio all’interno della chiesa del complesso, ho rilevato un’energia che ho definito in altre ricerche la portante spirituale: un’energia di connessione con i “piani alti” della creazione e quella corrispondente alla particolare atmosfera generata dalla preghiera fatta con il cuore.

Chiesa di Santa Maria Maggiore (Assisi)

S Maria MAggiore

L’imponente ma suggestiva atmosfera dell’abside della Chiesa di Santa Maria Maggiore ad Assisi

Questa chiesa mi ha colpito per il suo abside dall’aspetto quasi primitivo, che ho trovato di una solennità e di un’atmosfera uniche. All’interno della chiesa ci sono inoltre alcuni pannelli che spiegano l’ordine e la costituzione della Torah ebraica e della Bibbia.

La vibrazione presente, uniformemente diffusa in tutta la chiesa, parla di una capacità di trasmutazione dell’energia a livello mentale e oltre, come dire: una pulizia energetica che può preparare a esperienze di genuino incontro con il sacro.

L’angelo di Spello

Colgo l’occasione per invitare a visitare questo splendido paesino con il suo borgo, da percorre a piedi, capace di regalare grandi emozioni a ogni angolo.

Qui, nella Chiesa di S. Maria Maggiore (omonima della precedente), si trova un angolino con una piccola fonte presidiata da un affresco di un angelo di aspetto androgino che mi ha affascinato per la sua capacità di emanare insieme dolcezza e fermezza.

S Maria Maggiore Spello 20160425_175457

L’Angelo di Spello

Qui il tasso vibratorio, ossia la quantità di energia, è elevatissimo, e l’onda di forma sprigionata da questo piccolo gioiello corrisponde a una elevata capacità di induzione alla spiritualità. I più percepiscono questo come una particolare “atmosfera” o “suggestione”.

Rita: la Santa delle cose impossibili

Cascia

La coloratissima cupola del Santaurio di Santa Rita a Cascia.

Ho voluto passare anche  una giornata a Cascia, che si trova un po’ distante da Assisi, da cui si raggiunge con una strada abbastanza tortuosa in mezzo alle splendide colline. Qui nel Santuario di Santa Rita, che è la chiesa più colorata che abbia mai visitato finora, troviamo un’intensa aura di devozione proprio davanti alla tomba di Santa Rita e una specie di impressione quasi “fisica” della sacralità.

A Santa Maria degli Angeli: u-cronìa e u-topìa

Porziuncola20160428_113313

La Porziuncola all’interno della Basilica di Santa Maria degli Angeli a Assisi

In questa splendida basilica, che custodisce all’interno la Porziuncola, ho avuto un’esperienza di toccare davvero l’atmosfera sacra “con le mie mani” nel senso che, preparandosi adeguatamente prima, il passaggio in Porziuncola è stato come entrare in un senza-tempo (u-cronìa) e senza-spazio (u-topia)

La preparazione cui mi riferisco è consistita semplicemente nel soffermarsi davanti ai vari altari laterali, in un ripetuto percorso di circumnavigazione della Porziuncola di per sé già meraviglioso vista la quantità e la qualità delle opere d’arte che si possono ammirare.

E’ utile anche soffermarsi in raccoglimento o in preghiera prima di entrare nella piccola chiesetta, che ha un tasso vibratorio fuori dal comune, e che funziona come una vera e propria portante.

Sembra di entrare in un ascensore energetico nella quale le energie operanti hanno la capacità di portare ognuno di noi in quel centro nel quale l’eterno presente vige, al di là del tempo. (che è composto di passato e di futuro), e ci si trova quasi estraniati nell’uscirne e nel cercare di riprendere piano piano le proprie “coordinate esistenziali”. La testa gira, gli arti formicolano, i pensieri si susseguono non più tenuti assieme neanche da quel continuo causa-ed-effetto a cui il nostro dialogo interiore ci ha ormai abituati.

La qualità energetica qui presente è quella della “buona terra”, ossia dell’energia guaritrice e spirituale che la terra ha sempre avuto e che l’uomo, prima di porsi in contrapposizione ad essa (attraverso l’agricoltura e la conquista del territorio stesso) ha sempre onorato, vedendo in lei la sede della divinità potente e meravigliosa allo stesso tempo.

Se non lo avete mai fatto, regalatevi una visita a questi luoghi magici!

Le persone a cui ho consigliato di fare un viaggio all’insegna del “sentire” energetico e spirituale dei luoghi dell’Umbria mi hanno raccontato di esperienze connotate dalle più diverse sensazioni fisiche, di grande impatto emotivo e un aumento cospicuo delle sincronicità, un fatto sperimentato da quasi tutti i ricercatori in presenza di alte energie, ossia a vibrazione verso i piani più spirituali dell’esperienza umana.

Le alte energie infatti sono in grado di trasportare una quantità maggiore di energia, quindi anche maggiore informazione.

In conclusione, non posso che suggerire, magari già per questa primavera, di programmarsi un bel viaggio che tocchi queste splendide località (ed anche altre dell’Umbria e di altre regioni), lasciandosi anche trasportare da ciò che succede e dalle belle energie che pervadono praticamente ogni punto di questa nostra Italia.

Tutte le immagini sono dell’autore.

Annunci

Responses

  1. Ciao, grazie per questo bel post.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: