Pubblicato da: Paolo | 31/03/2017

La tartaruga e la lucertola

Tartaruga astuta

In omaggio alla voglia di leggerezza che la primavera ci porta, ecco un piccolo racconto ispirato dalla proverbiale capacità della tartaruga di cavarsela in tutte le situazioni.

 

 

Una tartaruga e una grande lucertola una volta andarono al campo di Gotgotapa per rubare dello zenzero. Quando raggiunsero il luogo la tartaruga disse alla lucertola:

“Dobbiamo essere molto caute o l’uomo ci sentirà e uscirà.”

Ma non appena la lucertola assaggiò lo zenzero era così deliziata che esclamò:

“Lo zenzero di Gotgotapa è molto buono.”

“Stai ferma! Disse la tartaruga; ma la lucertola non prestò attenzione all’avvertimento, ed esclamò più forte che mai:

“Lo zenzero di Gotgotapa è molto buono.”

Ancora una volta si mise a gridare, fino a quando finalmente l’uomo la sentì e si precipitò fuori dalla casa per catturare i ladri.

lucertola

La tartaruga non poteva correre veloce, così si accucciò immobile, e l’uomo non la vide. Ma la lucertola si mise a correre e l’uomo la inseguì. Quando furono fuori dalla vista, la tartaruga entrò in casa e si nascose sotto un guscio di noce di cocco su cui l’uomo era abituato a sedersi.

L’uomo rincorse la lucertola per un bel pezzo, ma non riuscì a catturarla. Dopo un po’ ritornò a casa e si sedette sul suo guscio.

Ad un certo punto, la Tartaruga fece un suono: Kook!. L’uomo balzò in piedi e si guardò intorno. Non riuscendo a individuare la direzione da cui il rumore proveniva, si sedette di nuovo.

La tartaruga fece il rumore una seconda volta, e anche questa volta l’uomo guardò dappertutto ma non sotto il guscio, e non riuscì di nuovo a trovare la tartaruga. La tartaruga richiamò l’uomo di nuovo, fino a che costui, rendendosi conto che tutti i suoi tentativi di comprendere cosa stave succedendo non avevano avuto successo, si agitò così tanto che ebbe un malore e morì.

Quindi la tartaruga corse fuori dalla casa, e non si era allontanata di molto che incontrò di nuovo la lucertola. Camminarono insieme finché non videro un po’ di miele in un albero, e la tartaruga disse:

“Andrò per prima e prenderò un po’ di miele.”

La lucertola non volle aspettare, ma corse avanti, e quando prese il miele, le api vennero fuori e la punsero. Allora corse dalla tartaruga per chiedere aiuto, ma proprio in quel momento giunsero a una trappola per uccelli, e la tartaruga esclamò:

“Questo è il filo d’argento che mio nonno portava al collo.”

Quindi la lucertola corse veloce per afferrarlo per prima, ma fu catturata nel laccio e trattenuta finché un giovane che aveva piazzato la trappola accorse e la uccise.

E così la saggia tartaruga, dopo aver consumato tutto il miele dell’alveare, ben sazia e contenta proseguì da sola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: