Pubblicato da: Paolo | 06/03/2017

Stanchi di leggere sullo schermo?

Siete lettori voraci o se dovete gestire molte informazioni (testi, articoli, relazioni)? In questo post vi parlo di una tecnologia che ha migliorato di molto la mia capacità di lettura e l’attività di redazione di questo blog, e che potrebbe dare un enorme aiuto anche a voi!

Leggere

storia-infinita

Ho cominciato a leggere all’età di quattro anni e mezzo, e per anni, fino all’età di 35 anni, tra saggi e romanzi ho letto una media di tre-quattro libri al mese.
Sono ancora un divoratore di libri e di informazioni, sebbene gli impegni personali abbiamo ridotto la mia frequenza di lettura a 1-2 libri al mese.
Dal 1999 ho avuto accesso al web e ho cominciato l’esplorazione di un’enorme quantità di cose interessanti. Fino a qualche anno fa avevo l’abitudine di stampare ciò che mi sembrava utile da conservare.
Ma mi rendevo conto che non potevo stampare tutto, in casa mi sarebbero occorsi …molti più metri quadrati di superficie di archiviazione, e dopo due o tre traslochi mi sono reso conto del peso e dell’ingombro della carta.

Ho dovuto quindi limitare le stampe all’essenziale, cominciando a leggere sullo schermo del computer le cose che mi interessavano, ma dopo un po’ mi si incrociavano gli occhi e dovevo smettere. Che frustrazione avere davanti un testo interessante e non poterlo finire, a causa della lacrimazione e del fastidio agli occhi, che passava solo dopo diverse ore!

Scrivere

Anche scrivere è sempre stata una mia passione, mi ricordo che all’età di dieci anni amavo scrivere appunti sulla vita degli insetti su una macchina da scrivere Olivetti di colore verde.
Passato poi al computer mi sono accorto che un testo, che a video sembrava perfetto, riletto su carta mostrava una certa quantità di errori ortografici o di ineleganze sintattiche. Questo è per me ancora oggi uno dei grandi misteri dello scrivere ma è anche una certezza che, dovendo consegnare un testo di buona qualità e leggibilità, occorre passare per la carta, correggere a mano e poi rieditare al computer…
Ma non sempre, dato che spesso scrivo in mobilità (in silenziose biblioteche, in luoghi ispiranti, anche all’aperto), ho la possibilità di stampare e di rileggere. E se sono a casa, è sicuro che il toner della mia stampante laser finisce di domenica!

Per fortuna proprio dallla tecnologia, ancora una volta, è giunta la soluzione.

Il vantaggio dell’inchiostro e della carta elettronica

Kindle Paperwhite.jpg

Nel 2012 finalmente ho trovato la soluzione tecnica a queste problematiche, che ha aumentato enormemente la mia efficienza. Da allora ho potuto sia leggere di più, sia scrivere meglio contare su un aiuto sostanziale per la gestione delle informazioni e la costruzione dei post di questo Blog.

Si tratta del lettore di libri elettronici Kindle di Amazon.

Questo piccolo ma potente dispositivo, grazie alla sua tecnologia a inchiostro elettronico, è infatti in grado di visualizzare gli e-book (ma, come vedremo, anche un articolo da Internet o un documento creato da me) senza utilizzare un display luminoso, che quindi non affatica la vista.
Sembra davvero di leggere la carta.
Leggere al sole questo reader,  il cui display non presenta riflessi, è un’esperienza spettacolare.

Cosa vi aiuta a fare

Vi posso illustrare in dettaglio le cose che Kindle vi può permettere di fare, perché sono quelle che faccio correntemente da cinque anni.

Salva spazio e risparmi sui libri. Molti libri in un piccolo dispositivo, che sta comodamente in una piccola borsa o zainetto: il Kindle può infatti contenere migliaia di libri in formato elettronico. Potete trasportare ovunque una frazione non trascurabile della vostra biblioteca!
Inoltre gli ebook costano meno degli equivalenti cartacei e, al contrario di questi ultimi, non rischiano di andare in esaurimento. Ricordo che i libri elettronici acquistati sono sempre disponibili in backup nella propria pagina dedicata, e quindi sono recuperabili in ogni momento, anche se si dovesse smarrire o sostituire il reader.

Spiaggia e libro.jpg

Lettura comoda. Con questo piccolo lettore potete fare cose che il libro cartaceo non può fare: cambiare la dimensione del font o cercare una parola o una frase nel testo, o ancora consultare il dizionario elettronico per comprendere il significato di un termine non chiaro o di un vocabolo straniero. Il Kindle, a differenza di un tablet, è molto leggero. Inoltre, particolare non trascurabile, la carica della batteria dura una settimana!
E, per chi ama leggere a letto, senza disturbare magari il partner che già dorme, il Kindle esiste anche in versioni con lo schermo che all’occorrenza si può retroilluminare, o può essere fornito di custodia con una piccola e discreta luce di cortesia.

Sintetizzare un testo o scrivere una recensione. Il Kindle è perfetto se dobbiamo sintetizzare un libro, o un saggio, o scrivere una recensione. Basta scaricare sul proprio lettore l’ebook o il documento in formato elettronico e, a mano a mano che si procede, evidenziare sullo schermo touch i passaggi importanti o le frasi che vogliamo citare. Automaticamente il dispositivo ricopia le parole e le frasi evidenziate in un file interno in formato .txt denominato “My Clippings” che ritroveremo poi collegando il Kindle al nostro computer. Basterà editare il testo così raccolto e il gioco è fatto!

Stampare virtualmente un documento. Per procedere alla correzione di un testo, invece di stamparlo su carta, con un gesto oltretutto rispettoso dell’ambiente possiamo trasferirlo sul Kindle e leggerlo come fosse su carta, alla ricerca di errori o di frasi ed espressioni da migliorare, magari uscendo di casa o, in caso di bella giornata, passeggiando sul terrazzo sgranchendoci le gambe dopo essere stati fermi per ore davanti al computer.

Divorare contenuti dal web senza stancare eccessivamente gli occhi. Esistono diversi servizi gratuiti online con i quali potete inviare al reader una pagina web spogliata dai contenuti distraenti o non essenziali (pubblicità, banner…), da leggere con rilassatezza sullo schermo a inchiostro elettronico. Basterà utilizzare il plug-in fornito dal servizio e installato sul vostro browser, o a volte si può utilizzare direttamente una pagina online, per avere ogni volta in pochi minuti il contenuto disponibile.
Questa funzione è essenziale per coloro che devono mantenersi costantemente aggiornati. Siete ricercatori scientifici che vogliono tenersi al passo con la lettura degli articoli scritti dai colleghi, o impiegati che devono applicare leggi, normative e regolamenti in continuo mutamento, operatori di borsa che quotidianamente hanno l’esigenza di leggere relazioni o resoconti che giungono dai colleghi e collaboratori via web? Oppure ancora volete seguire il vostro blog preferito ma leggere lo schermo luminoso vi stanca? Basterà inviare i documenti al Kindle per rimanere sempre aggiornati.

I limiti

Conosco solo due situazioni nelle quali Kindle può manifestare alcuni limiti. La prima è per i documenti in versione .pdf di grande formato che hanno una certa quantità di immagini (come i fumetti o certe riviste molto illustrate): in questo caso la visualizzazione, vuoi per le dimensioni del documento, vuoi per l’organizzazione del testo a colonne, o vuoi ancora per il fatto che l’inchiostro elettronico non è colorato (almeno per ora!), il tablet è preferibile.

Libri
Infine il reader elettronico nulla può fare per coloro che non riescono a fare a meno dell’aspetto materiale del classico libro cartaceo: la consistenza delle pagine e il fruscìo che producono mentre scorrono tra le dita, il profumo della carta stampata, il vedere i propri libri belli e colorati che fanno bella mostra di sé sugli scaffali!
Sia ben chiaro, io continuo a leggere anche libri cartacei, ma l’economicità, la comodità e la possibilità di gestire al meglio le informazioni hanno fatto sì che attualmente la quantità di ebook e di libri cartacei che leggo praticamente si equivalgono.
Con in più un’enorme quantità di documenti e di pagine web che leggo da anni con gratitudine da parte dei miei occhi!

Per ulteriori dettagli, sui modelli e sulle opzioni che il Kindle consente, clicca qui.

Annunci

Responses

  1. Per curiosità: su questo gioiellino si possono leggere solo i pdf protetti da diritto d’autore?

    Mi piace

    • Ciao Tam! Amazon non utilizza il protocollo di sicurezza (a differenza di altri formati , come l’epub, che utilizza spesso il sistema DRM). Sul Kindle si possono leggere gli ebook acquistati e caricati dal sito di Amazon, ma anche .pdf (con le limitazioni di cui sotto) scaricati da siti legali come ad es. https://archive.org oppure dei file in questo formato che hai realizzato tu, ad esempio a partire da un documento di testo. I .pdf sono leggibili sul Kindle purché non siano costituiti da scansioni di pagine intere, in quel caso è un po’ più impegnativo leggerli, nel senso che la potenza del processore (commisurata alla lettura di ebook e a una durata della batteria leggendaria) non sempre riesce a gestire file pesanti. Inoltre, se il .pdf è costituito da caratteri singoli , si può provare a convertirlo nel file .mobi che è quello preferito dal Kindle. Grazie per la tua curiosità!

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: