Pubblicato da: Paolo | 26/12/2015

A prua c’è Luce

Duomo_di_Sovana_abside

L’abside del Duomo di Sovana

Lo strano titolo di questo post deriva dall’idea che, se una chiesa è una sorta di imbarcazione per navigare sulla terra, l’abside, con le sue straordinarie proprietà, ne è la prua.

Due giorni fa era il giorno del solstizio invernale, il momento in cui la parte illuminata del giorno raggiunge la minima durata. È un momento in cui i più sensibili e bisognosi della luce avvertono tutto il peso della sua mancanza. Essi possono cercare di illuminare la propria interiorità attraverso altre forme di nutrimento che hanno a che fare con la luce in senso lato.

Luce (‘Or  in ebraico) è il termine che i cabalisti utilizzano per designare l’azione del piano divino nel mondo. È, come dire, il divino soffio che anima e mantiene il creato. In questo senso è la più grande forma di nutrimento per tutte le creature, compresi noi stessi.

Gli absidi delle chiese romaniche

Chi segue questo blog da alcuni anni sa che amo studiare le energie operanti nei luoghi sacri e ad alta energia per cercare di capirne il funzionamento. Spesso utilizzo le onde di forma per poter capire non solo quanta energia c’è nei luoghi, ma anche quali sono le sue qualità sottili.  Nel corso delle mie ricerche ho notato che spesso in corrispondenza dell’abside, la parte situata dietro all’altare, si trovano energie di quantità e qualità molto elevate. Mi è infatti capitato in più di una ricerca, in uscita dagli absidi, di testare energie dalla qualità estremamente favorevole alla vita . L’esempio nella foto qui sotto è piuttosto eloquente: si tratta della chiesa romanica di S. Secondo a S. Magnano (BI), in cui ho registrato una qualità energetica estremamente equilibrata e favorevole alla vita.

20151008_144217_ris

L’abside della Chiesa di S. Secondo a Magnano (BI)

In questa immagine potete notare un albero dalla crescita multipla situato sull’asse energetico dell’abside, di una chiesa quasi perfettamente orientata in senso est-ovest.

20151008_145617_rid

In altri casi ho trovato un’energia operante in grado di espandere il corpo eterico dello sperimentatore di quasi il doppio, come ad esempio nella chiesa di S. Magdeleine a Gressan (AO):

20130630_181829.jpg

Un invito a sperimentare

In conclusione, magari approfittando del clima di una di queste miti e bellissime giornate di provare a “circumnavigare” una chiesa romanica cercando di percepire la propria energia e le proprie sensazioni, unitamente a determinate sensazioni a livello emozionale o anche fisico.

Auguri a tutti di una buona rinascita!


Responses

  1. Molto bello ! Grazie mille Paolo.

    Inviato da Outlook Mobile

    "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: