Pubblicato da: Paolo | 31/08/2015

Sperimenti beatitudine o disagio nei luoghi sacri?

Più di un lettore di questo blog mi ha contattato per chiedermi un parere rispetto a sensazioni non proprio gradevoli in alcuni luoghi sacri o alta energia. Ma l’energia alta non dovrebbe essere buona per tutti?

Affermazioni del genere “l’energia alta va bene per tutti”, di solito vengono fatte da chi ha poca esperienza diretta dell’energia sottile. Spesso derivano a quella visione New Age un po’ edulcorata e troppo semplificata per cui tutto ciò che energeticamente vibra a un certo livello, è buono, fa bene, è adatto a tutti, e dolcemente conduce al cambiamento in meglio e all’Amore Universale.

Il disagio per il sacro di cui parliamo in questo post è invece esperienza di alcune persone che, entrando in determinati luoghi (ad esempio la Sacra di S. Michele, o altri santuari come quello di Machaby) si sentono male. Altre persone riportano invece queste esperienze come assolutamente piacevoli e dalle potenzialità liberatorie. Come mai queste differenze così nette?

Sintomi di disagio

Ne ho già parlato in un post di qualche tempo fa. La qualità vibratoria di certe categorie di energia può essere così elevata da promuovere un processo di rapida pulizia energetica che può dare diversi sintomi sul piano fisico, emotivo o su quello mentale, ossia sui nostri tre corpi della personalità. I veicoli, per dirla con linguaggio teosofico, che utilizziamo per fare esperienza su questo piano denso di esistenza.

Più scendiamo dal denso a sottile lungo questi piani (ossia dal mentale all’emotivo e poi nel fisico) più la capacità di adattamento delle nostri componenti decresce: il corpo denso “fa più fatica” della mente. Ad esempio, se il nostro corpo emotivo può reagire all’istante a un’aggressione verbale da parte di un collega rabbioso e frustrato, il nostro corpo denso può trascorre decenni immerso in una determinata dinamica a livello energetico prima di esprimere un sintomo fisico. Di qui deriva anche la lunghezza del percorso e la fatica che accompagna quasi tutti i processi di guarigione, in cui i sintomi che si aggravano spesso esprimono l’adattamento a informazioni di ordine superiore che tendono a portare il sistema all’equilibrio.

105128_rid

Un luogo di trasmutazione radicale: la Cripta della chiesa dei SS Pietro e Orso ad Aosta

L’onda di forma presente in un altro luogo della Chiesa della Collegiata di S. Orso, ossia nella cappella di S. Anselmo, è in grado di ripulire le congestioni di energia, le forme-pensiero e gli elementali da un soggetto in pochi minuti. Quando queste componenti per così dire “estranee”  cambiano vibrazione o letteralmente si staccano dal campo energetico personale, si possono sperimentare tutta una serie di sintomi fisici: dal senso di svenimento (che può condurre anche alla perdita dei sensi!) alla sensazione di grande agitazione fino a manifestazioni ansiose di varia intensità.

Ne parlavo con una gentile lettrice, con cui abbiamo scambiato interessanti punti di vista su molti aspetti legati alla presa di consapevolezza e alla sensibilità personale, che colgo l’occasione per salutare (lei sa chi è). Paragonavo queste sensazioni a quelle che si possono avere quando si viene iniziati all’energia, attraverso pratiche come il Reiki o come il Pranic Healing. In queste iniziazioni le proprie strutture energetiche, magari per la prima volta, vengono attraversate da una certa quantità di energia (che si spera buona, dipende se siete finiti tra le mani di un operatore coscienzioso o di un falso maestro) e cominciano a ripulirsi e a funzionare, espellendo energia sedimentata (congesta) negli anni.

Alcune risorse

Redjien Anselmi nel suo libro Corpo di Luce ne ha già dato ampia trattazione. In questo libro l’Anselmi descrive minuziosamente tutta una serie di dinamiche che possono presentarsi agli esseri umani impegnati in questa fase di trasmutazione delle coscienze (visibile anche, sempre di più, nel campo energetico delle persone) e di soluzioni e modalità per venirne fuori in modo riducendo al minimo (ma non eliminando) le problematiche che ne possono derivare. Consiglio la lettura a chi in questo momento sta vivendo una fase difficile di adattamento. Puoi cliccare qui per acquistarlo.

anselmi

Anche Assagioli se ne è occupato. Il breve saggio Sviluppo spirituale e disturbi neuropsichici può essere considerato una specie di manuale di primo soccorso utile nel caso i sintomi diventino troppo forti, e arrivare al limite della patologia vera e propria.

Le vostre sensazioni sono importanti

Avete voglia di condividere le sensazioni che avete avuto in determinati luoghi o eventi successi all’interno dei luoghi ad alta energia? Potete farlo sottoforma di commenti a questo post.

Personalmente avrei alcuni aneddoti da raccontare, dai più divertenti ad alcuni episodi piuttosto inquietanti, in ogni caso tutti fonti di grandi insegnamenti.

Advertisements

Responses

  1. Posso solo aggiungere a quello che hai detto, che come disinquinatore di siti sacri inquinati, oltre alla capacità di ricezione e adattamento della persona, devo purtroppo testimoniare di aver misurato diversi siti, dall’italia a Gran Canaria dove la presenza o di entità negative o di energie negative spesso dovute a rituali ( esempio sacrifici umani nella preistoria) o messe nere di umani moderni ( sette, adoratori di Dei Rettiliani,ecc) erano inquinanti all’interno di siti notoriamente tutti positivi, come La Montagna di 4 Puertas a Gran Canaria, monumento nazionale della Sovrintendenza, o di Roche de Bentayga o addirittura al sito archeologico di Peila ( cavaneo celtico) a San Giacomo di Andrate( To) per la presenza di una vaschetta sacrificale.

    Il rilevarla rabdomanticamente è molto semplice: o si usa la bacchetta a scopo medianico, cioè si interroga il proprio spirito guida o un’Entità del posto e di quel popolo e si chiede che tipo di energia é, o si misura la salute di un soggetto e si ripete la misura mentre tocca con la mano destra la pietra o la parete del luogo: se la sua misura mostra un peggioramento ( virtuale, ovviamente) della sua salute, il luogo è “no good”!

    La campana tibetana è un prezioso supporto per eiminare le energie negative di qualsiasi tipo, meglio supportata da mantra d’Amore, esempio: BABANAM KEVALAM, recitati ad altissima voce.
    E’ possibile anche far virare l’energia notoriamente negativa di alcuni siti al positivo, come è avvenuto al Menhir del Diavolo ( un ex tribunale preistorico, sopra il quale c’è un silenzio radar ed è anche precipitato qualche aereo) e alla vaschetta stessa di Andrate che ora dà in continuo energia positiva.
    L’intenzione el amente dell’Uomo può fare molto!

    Mi piace

    • Grazie Vincenzo per la tua preziosa testimonianza, anche in Valle d’Aosta è accaduto lo stesso e si sta facendo pulizia! Molti luoghi ora sono restituiti a chiunque desideri usufruirne rispettosamente.

      Liked by 1 persona

  2. Ciao Paolo, grazie per l’articolo. Alla Sacra di S. Michele ho avuto dei fastidi lungo la strada che si fa a piedi prima di arrivare e dove c’è quella roccia all’esterno sulla sinistra (purtroppo qui non si può inserire una foto). Ma all’interno della struttura stavo bene.

    Mi piace

  3. Ciao da Tam. Se io volessi trovare un luogo ad alta energia qui nella bassa modenese ne esistono di già noti o devo misurare tutte le chise una ad una finché non ne trovo uno?

    Mi piace

    • Sinceramente non ne conosco in particolare, ma cercherò di informarmi. Nel frattempo prova a vedere se c’è ne è qualcuno che ti attira particolarmente, potrebbe essere quello che fa al caso tuo.

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Leggenda o Realtà

Svegliamoci! Non limitiamoci a sentire, Iniziamo a comprendere cosa ci accade intorno...

Crazy Alice in Wonderland

"Il segreto, Alice, è circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore. È allora, solo allora, che troverai il Paese delle Meraviglie..." (cit.)

Fisica della coscienza

Uno e Uno –fa Uno- Il Due –che smetta di essere usato- Va bene giusto per le scuole-

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

MariannaMaior

Sii chi veramente sei

Spirito e Profumi

L'incenso come guida alla scoperta di sé...STAY INCENSED!

Zehsod

Appunti e pensieri sulla Qabalah, la geometria sacra e molto altro

Centro Studi Bruttium

Associazione di Volontariato Culturale ONLUS

KeL

Kabbale en Ligne v.6

MONTEZAGA

Tra amor sacro e amor profano alla ricerca della verità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: