Pubblicato da: Paolo | 01/06/2015

L’Uomo, sospeso tra terra e cielo

Il concetto di terra e cielo, forze tra loro contrapposte, ma anche cooperanti per generare la vita, ha un equivalente molto preciso anche in radioestesia: il Rapporto Cosmo-Tellurico.

L’uomo, nei primi anni di vita, ha come compito iniziale quello di imparare a radicarsi correttamente. Di qua l’attenzione principale rivolta dai bambini nei primi anni di vita a tutto ciò che è fisico, ossia la propria parte terra: mangiare, bere, fare pipì e cacca, imparare a utilizzare il proprio corpo muovendolo, esplorandone i limiti.
Secondo Rudolf Steiner (1) fino all’età di 7 anni circa il bambino presenta tutte le componenti integrate nel suo essere: è un essere corporeo-spirituale-animico. Dopo “il corpo diventa più debole, l’anima più forte” (2), ossia si può cominciare a far emergere le istanze dell’anima ( la parte cielo del bambino). Steiner dà poi precise indicazioni, concretizzate, come noto, negli insegnamenti della Scuola Waldorf, finalizzate all’evitare che si rovini nel bambino la potenzialità di accedere alla spiritualità da adulto.

In particolare fino all’età di 9-10 anni, non bisognerebbe insegnare ai bambini nozioni in modo astratto, per costruzioni intellettualistiche, pena contribuire in questi ultimi alla cristallizzazione di alcune strutture dell’io che renderanno molto difficile da adulti l’accesso a una visione del proprio corpo, della materia e in generale della vita connotata anche dalla spiritualità, intesa come come connessione con le vibrazioni più elevate, quelle che fanno capo al divino. Ed è precisamente quello a cui assistiamo in occidente, basti pensare all ‘insegnamento dei rudimenti linguistici per schemi concettuali a partire dalla scuola dell’infanzia e dell’aritmetica fin dai sei anni!

Ma non è mia intenzione di parlare in questo post di educazione (materia in cui sono scarsamente competente se non per essere io stesso papà di due bimbi in età scolare), bensì sottolineare una delle cause che hanno portato la maggior parte degli adulti a una vera e propria chiusura nei confronti della dimensione spirituale, ad avere quindi una separazione tra il proprio cielo e la propria terra.

Dualismo o sintesi delle polarità?

L’uomo è sospeso tra cielo e terra, come un conduttore elettrico sospeso tra due polarità. Ma la differenza tra l’immagine del circuito elettrico e la realtà energetica dell’essere umano è notevole.
L’anonimo autore dell’opera Meditazioni sui tarocchi (3) specifica che elettricità e vita hanno due caratteristiche completamente diverse. Nel caso dell’elettricità, infatti, vige la legge dell’antagonismo degli opposti, mentre nel caso della vita si ha la fusione tra di essi. Nel primo caso, quindi, una dinamica dualistica, di opposti non conciliabili, nel secondo il superamento dell’insanabile contraddizione (o, etimologicamente, contra-dizione) del due. Alla natura dell’uomo appartiene naturalmente la capacità di superare il dualismo che sensorialmente sperimenta in questo mondo. Ma ne parlerò in futuri post.

Cielo e terra in radioestesia

09_C-T

Com’è tradizione nella radioestesia bretone (4) si usa misurare, specialmente nei luoghi ad alta energia, il Rapporto Cosmo-Tellurico (RCT), ossia il rapporto tra due flussi e energetici:
Flusso cosmico: “cosmico”, nella mia accezione, significa “ciò che proviene da tutto intorno, eccetto che dalla Terra”. È caratterizzato da polarità maschile (Yang).
Flusso tellurico: definisco “tellurico” semplicemente “ciò che è generato dalla Terra”. Ha polarità femminile (Yin).

L’RCT è anche il rapporto tra l’energia di ordine elevato (ossia in grado di far vibrare in risonanza i centri energetici superiori dell’uomo, diciamo dal cardiaco in su: cuore, gola, Ajna (o Terzo occhio), Coronale) e quanta energia più di ordine fisico (che stimola i centri inferiori: Solare (o stomaco, ombelicale, Basale).

uomo-chakra

La quota di ciascuna delle due energie è misurata convenzionalmente in dodicesimi, quindi il massimo è 12/12 mentre il minimo … 1/1.
Vi è equilibrio quando il rapporto tra i due (RCT) è 1 o prossimo all’unità. Secondo alcuni autori francesi, è favorevole alla vita anche una combinazione di 2 a 1, ossia il 70% circa di flusso cosmico e il restante 30% di flusso tellurico.
La determinazione di questo rapporto è a mio parere piuttosto utile, per comprendere la potenzialità di influenza che un luogo può avere.

Esempi tratti dalle mie ricerche

In luoghi chiusi o all’interno di cavità (caverne) il flusso cosmico risulta spesso (ma non sempre) notevolmente attenuato, a volte non solo a causa della muratura e della costruzione soprastante, ma di energie non favorevoli operanti dal suolo.

Ricordo ad esempio una cantina che si trovava in una zona estremamente inquinata dal punto di vista energetico: si tratta di una ex palude bonificata, in cui, fino a qualche secolo fa, Il fiume Dora passava e costruiva una specie di isola. Oltre a un tasso vibratorio fra i più bassi mai da me registrati (3000 unità Bovis), ho misurato uno sconvolgente RCT medio in cucina e nelle camere di 1/9 !
Nella cantina di questa abitazione, in cui nemmeno io riuscivo a stare, la sensazione era quella di soffocamento. C’era inoltre presenza abbondante di Verde Negativo in fase elettrica, una vibrazione nociva in grado di produrre alterazioni nell’equilibrio degli esseri viventi.
Lungo la strada che scorre a ovest dell’abitazione si registra un numero molto alto di incidenti di guidatori che vanno fuori strada come se “si addormentassero”.
Nella stessa giornata, per fortuna, mi sono trovato misurare un’abitazione di tutt’altra vibraione, una bella casa in montagna con energie più equilibrate, in cui la componente cosmica bilanciava meglio quella tellurica, risultando un RCT di 8/9. Questa casa si trova in un bosco dove gli alberi hanno la caratteristica di proliferare in ceppi multipli (segno di grande vitalità (ricerca dell’agosto 2010).
In caso di onde nocive, o di corso d’acqua sottostante a un ambiente, ho registrato un RCT da 3/5 a 4/6: notare, dal denominatore più grande del numeratore nelle frazioni, la predominanza del fattore “terra”.

Coddu Vecchiu_blog

Un RCT da 10/12 a 12/12 si registra di norma nelle vicinanze dell’altare delle chiese, oppure sulle montagne come il Monte Bianco ( RCT = 12/12), o in corrispondenza dei luoghi ad alta energia come le Tombe di Giganti , in cui, ad esempio, sull’esedra centrale della tomba di Coddu Vecchiu (OT) ho trovato un RCT di 10/12.

Avete mai misurato la vostra abitazione?

Concludo con una piccola proposta: se avete pratica di radioestesia, provate a misurare nelle crei stanze del vostro luogo di abitazione il rapporto tra quanta energia proviene da tutto intorno (cosmica) e quanta dal sottosuolo (tellurica). I luoghi con rapporto squilibrato in eccesso verso la componente tellurica sono da evitare per l’equilibrio psicofisico, mentre quelli con alta componente cosmica sono utilizzabili per la meditazione, la preghiera o per avere qualche intuizione in più.

Potete quindi comprendere meglio le proprietà a livello sottile dei vari ambienti della vostra abitazione, e comprendere se l’uso che ne fate è consono alla loro natura.
Se avete voglia di condividere le vostre rilevazioni, potete farlo lasciando un commento a questo post.

Termine mandando un caro abbraccio a tutti i lettori di questo blog, che lentamente e costantemente stanno aumentando di numero di giorno in giorno.

Ringrazio Gavriel del Blog Zehsod per le lunghe e sempre fruttuose discussioni, gli scambi e i consigli bibliografici che mi hanno consentito di scrivere questo post.

Note

(1) R. Steiner, L’educazione dei figli, Ed. Oscar Mondadori, 2007

(2) Ibid.

(3) Anonimo, Meditazioni sui tarocchi (un viaggio nell’Ermetismo cristiano), ed. Estrella d’Oriente, pp. 352-353. 

(4) Adolphe Landspurg e Norbert L’Hostis, Bretagne magique et vibratoire – Circuits insolites & mesures sacrées, Editions Guy Trédaniel, Paris 1999.

Annunci

Responses

  1. scusa l’ignoranza, sai che faccio una rabdomanzia e non una radioestesia un po’ diversa dalla Vs, ma come fai a misurare e sapere che è yang, quindi cosmica,ecc?
    Il verde elettrico, ad esempio l’ho letto in trattati di igiene ambientale, come risulta dagli apparecchi usati dagli esperti del settore.

    Mi piace

    • caro Vincenzo, una volta che si è ben consapevoli che esistono influenze ed energie provenienti dal nostro pianeta e altre che provengono da tutto intorno, è semplice, con un pendolino e il diagramma che riproduco nel post, testare il rapporto tra i due flussi. Le letture , almeno nella mia esperienza, e in quella di una decina di persone che lavorano con me, sono rapide e affidabili. Non mi è mai capitato di determinare ad esempio rapporti cosmo-tellurici con numeri bassi o molto sbilanciati nei punti di connessione spirituale all’interno di chiese o di luoghi sacri, come per esempio nel coro delle chiese o al centro dell’esedra di una tomba di giganti. Il verde negativo non ha una influenza diretta nel rapporto cosmo tellurico, nel senso che può essere presente in luoghi molto congesti ( con rapporti C-T di 2/2, 3/6 ad esempio) oppure in punti di energia molto elevata, laddove il Verde Negativo, nella sua qualità chiamata dai radioestesisti francesi “Magnetica” (il magnetismo della fisica non c’entra nulla) ha funzione di portante delle energie spirituali che in quei punti è possibile ricevere.
      Spero di essere stato chiaro ed esauriente, alla prossima!

      Mi piace

  2. Ringrazio Paolo di Curiamo Atlantide che con il suo ultimo post ha fatto si che io mi dedicassi alla scrittura e al mettere insieme questo materiale

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: