Pubblicato da: Paolo | 01/02/2012

Sorgenti di Luce in Valle d’Aosta

Ciao a tutti!

Qualche sera fa (venerdì 20 gennaio) ho partecipato ad Aosta a una conferenza dal titolo Sorgenti di Luce della Valle e oltre organizzata dall’Associazione l’Agrou.  Relatrice: Sabrina Muscia, autrice del libro di cui vedete la copertina qui sopra che ha lo stesso titolo della conferenza.

La relatrice è fondatrice del metodo Pranoarmonia, di cui non so nulla, ma potete avere  ulteriori informazioni scrivendo direttamente a Sabrina. Venerdì ha parlato illustrando per circa mezz’ora le sue esperienze in Valle d’Aosta di contatto con le energie di alcuni luoghi. Grazie allo stimolo di alcuni amici, anche valdostani, alla fine ha deciso di scrivere il libro in cui ha riportato le sue prime impressioni .

Sabrina è d’accordo sul fatto che la Valle è caratterizzata da energie importanti e in alcuni casi da luoghi davvero unici. Grazie alla sua sensibilità ha potuto riportare nel volumetto, sottoforma di graziosi disegni, le sue impressioni relative ad alcune strutture energetiche che ha percepito.

Per ogni luogo visitato ci propone un piccolo esercizio, con uno scopo diverso a seconda delle qualità energetiche presenti nei luoghi, anche utilizzando semplici oggetti che vi si possono trovare (un sasso, una foglia…).

Il suo approccio per scoprire i luoghi è basato sul cuore: cercando di percepire un luogo attraverso il cuore, sostiene Sabrina, è possibile per chiunque, anche non dotato del dono della chiaroveggenza, sperimentarne le qualità e godere dei benefici che può dare.

Da questo punto di vista sono perfettamente concorde con le idee e le proposte di Sabrina, che tra l’altro, con l’arrivo della bella stagione, proverò a sperimentare a mia volta, seguendo le semplici ma precise istruzioni contenute nel libretto.

Sabrina ha poi specificato che per ora si tratta di una prima ricognizione, che sicuramente i luoghi sono molti di più… è assolutamente vero!

La serata si è conclusa con una meditazione, da lei guidata, per entrare in contatto con le imponenti energie del Monte Bianco, vero e proprio accumulatore, generatore e distributore  di energie sottili in tutto lo spettro dei colori. Grazie all’estensione della coscienza offerta dalla meditazione, è possibile per ognuno di noi entrare in contatto con le energie dei luoghi senza bisogno di essere fisicamente presenti.

Certo, nulla può sostituire la presenza diretta sul luogo, per poterne assorbire tutte le caratteristiche anche con i sensi ordinari e soprattutto per poter condividere anche con altre persone le proprie emozioni e i doni spirituali ricevuti.

Il santuario di Machaby

Facendo un altro esempio, il santuario di Machaby, situato nel bosco sopra ad Arnad, è secondo Sabrina “una zona che porta all’incontro: dove si trova il modo di comunicare e riaprire le porte chiuse della nostra vita. Dove si rientra in contatto con le parti di noi stessi dimenticate e ci si riappacifica col prossimo. Lo consiglio ai coniugi che non riescono più a parlarsi o a famiglie e persone che devono rientrare in comunione tra loro e cercano l’armonia della comunità e della comunione”.

In conclusione vorrei mettere l’accento su un importante concetto espresso da Sabrina: in questo periodo di cambiamento, con un naturale grado di instabilità che ognuno di noi ha sentito, sente e sentirà nei mesi a venire, potremmo far affidamento anche sulla natura. Andare in alcuni luoghi (specialmente quelli che sentiamo come “nostri”) ci potrà aiutare a mantenere salde le nostre radici sia dal punto di vista fisico che da quello emotivo.

Questo è un concetto che ho ribadito anche nelle due ultime conferenze che ho tenuto sui luoghi ad alta energia:  non è necessario doversi recare in posti lontani e “famosi” (Lourdes, Loreto, Medjugorie…) per poter sentire un beneficio su di noi o per poter recuperare forza dalla natura. Nel nostro territorio ci sono luoghi (magari ancora da scoprire!) in cui possiamo trovare ciò che ci serve, in ogni momento. E questo non solo in tempi di messa alla prova o quando le difficoltà appaiono sovrastarci, ma anche, per non arrivare “al limite”, per una periodica e preventiva pulizia da scorie e tossine  e una contemporanea ricarica del nostro sistema energetico, e non solo.

Quest’anno parleremo ancora dei luoghi di energia della Valle d’Aosta.

Alla prossima!

Annunci

Responses

  1. BUongiorno,
    volevo fare una domanda che potrebbe essere un po banale ma penso di non esser l’unico a esserselo chiesto.
    Come si trovano questi luoghi che sono sorgenti di energia?
    Sapevo che alcuni di questi posti famosi sorgono sull’incrocio di linee sincroniche ma non ho mai trovato nulla sull’argomento ma com’è possibile accorgersi, scoprire o individuare queste sorgenti di luce?

    Grazie!

    Mi piace

    • Buon giorno con gran ritardo, vedo solo ora questa pagina e rispondo volentieri. caro Alessandro non so se vedrai queste parole, ma il sentire questi luoghi è in noi, noi siamo fatti di Energia e il trucco sta nel non farsi deviare dalla mente che cerca sempre una logicità che a primo impatto non trovi nel sentire questi flussi, ma con la preparazione giusta uno può arrivare a codificare il perché e cos’è. intanto inizia ad andare dove ti senti attratto e ascolta. buona ricerca , Luce dal Cuore Sabrina

      Mi piace

      • Brava Sabrina! hai risposto ad Alessandro davvero con il Cuore, di meglio non si può dire. Grazie!

        Mi piace

  2. Grazie Administrador. Un abbraccio a Sabrina e ringraziala ancora della sua bravura e sensibilità in questo settore ,per molti sconosciuto, che attira l’attenzione perché tutti noi ne abbiamo bisogno .
    Mi viene in mente anche il sito di Pont-Boset. Che sento particolarmente “mio” e colmo di energia sottile . Grazie di tutto e un abbraccio di bene a tutti .
    Alfonsina

    Mi piace

    • Ciao Cara Alfonsina accolgo di Cuore il tuo abbraccio e contraccambio sperando guardi questo articolo. andrò sicuramente a vedere il sito che indichi per sentire cosa c’è di bello a Pont-Boset. tutti abbiamo bisogno di avvicinarci al Cuore all’ Anima e ritornare a ciò che siamo veramente e non ciò che spesso ci vogliono far essere i condizionamenti che ci bombardano ogni giorno. impariamo ad ascoltarci e si starà sempre meglio nel valore della vita e del prossimo. un bacio Sabrina

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: