Pubblicato da: Paolo | 20/11/2011

L’impatto delle energie di novembre

Ciao a tutti. Sicuramente a più d’uno dei miei lettori avrà notato che per tutto il mese di novembre Curiamo Atlantide non ha pubblicato neanche un post. Ve ne dò brevemente la spiegazione, unitamente a un breve racconto di quello che ho provato e sto provando ancora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agli inizi del mese avrei voluto parlarvi delle meravigliose e potenti energie arcangeliche che in questo periodo possiamo sentire come maggiormente disponibili,  per ispirarci e guidarci in una trionfante ascesa verso l’Uno. Ma, proprio mentre mi accingevo a farlo, il PC non ha voluto più andare in rete… colpa di un malware invisibile anche per il mio anti-virus, e che ha messo fuori uso la mia macchina per una settimana. Per caso?…

Avrei voluto descrivervi le meravigliose esperienze che ho fatto due anni fa alla Sacra di San Michele in val di Susa vicino a Torino…ma nel momento di farlo qualcosa mi ha suggerito di aspettare. Sento che qualcosa è cambiato, in quella zona ci sono stati molti eventi critici e cambiamenti negli ultimi mesi, e credo che le energie del luogo siano ancora in fase di assestamento. Nessuna misurazione radiestesica, nessun messaggio canalizzato, solo una forte, continua sensazione di confusione. Qualcuno che sia stato là recentemente ha qualcosa da raccontarmi/ci?

Una porta che si chiude su ciò che è vecchio

Prima del famoso portale dell ’11/11/11, data sicuramente simbolica (in quanto valida solo per il nostro calendario gregoriano), ma su cui anch’io, come tanti, avevo molte aspettative, mi sarebbe piaciuto augurarvi il meglio che poteste desiderare con un post entusiasta sul grande cambiamento e sulla celebrazione della nuova energia.

Peccato che quella settimana ho vissuto nella più desolante sensazione di separatezza da tutto ciò che mi circondava, comprese le persone a me più vicine, che hanno assistito quasi impotenti al mio silenzio e al mio inquieto e continuo ritirarmi in me stesso, oltre che alle mie esplosioni di rabbia. Il giorno dell’11/11/11 l’ho vissuto cercando di non avere interazioni con nessuno, qualcosa continuava a dirmi che non era il caso di andare a festeggiare alcunché, aiutato in questo anche dalle incombenze quotidiane che, impellenti, mi hanno fornito una comoda motivazione per declinare gli inviti.

Alla sensazione di separatezza si aggiungeva anche un senso di cose arrivate a termine.

Questa sensazione permane in me tuttora. Sento che, anche in campo della ricerca interiore, tante delle modalità che prima parevano funzionare bene (e funzionavano!)  ora non siano più adatte, occorre trovare altri modi per accedere alla verità che ognuno è in grado di raggiungere.

Quali?

per ora non ho direzioni verso le quali dichiarami in cammino.

Parlando di modalità ormai scadute, penso che sia davvero finita l’epoca delle deleghe in bianco. Non riesco più a concepire in alcun modo la vecchia concezione del Maestro o dell’autorità che indica la strada. Ognuno di noi è chiamato a manifestare la propria maestrìa interiore. Il Maestro non esiste, al massimo possiamo trovare un facilitatore, una persona in grado di aiutarci a tirare fuori le nostre potenzialità.

In questi giorni sto notando i limiti di tante persone e di tante cose che mi circondano, sensazioni che poi, a causa di eventi sincronici, puntualmente diventano concrete consapevolezze.

E’ segno che io stesso sto esplorando i miei limiti, sentendone tutta la pesantezza e la capacità di frenare la crescita. Credo che questo mese sia proprio da dedicare all’introspezione, alla ricerca di tutto ciò che mi dà una forma nell’oggi, senza pensare troppo al futuro ma cercando di sentirmi vivo (in quanto alla ricerca di qualcosa) nell’oggi.

Da questi momenti di apparente stallo, ho imparato nel tempo, nascono sempre nuove acquisizioni, nuovi step di crescita a un livello di coscienza più alto. Cosa che ancora non è avvenuta, ma che aspetto fiducioso.

La seconda sensazione forte, da questo mese, è che non riesco più a pensare in termini di bene e di male. Sento che esiste il Bene e “Il Bene un po’ più avanti e a prezzo maggiore“. Tante delle cose che prima giudicavo negativamente ora mi accorgo che mi hanno insegnato di più, costringendomi a tirare fuori il meglio di me e ad andare al di là dei miei limiti.

Quindi per me questo non è un momento negativo, è un momento in cui sto investendo tante energie per fare un ulteriore balzo in avanti.

La crescita non è un processo lineare, costante, procede ad accumulazioni di energia e a successivi rilasci che portano un po’ più in alto.

Detto questo, Curiamo Atlantide è un progetto che sicuramente va avanti, non temiate, non è questa una dichiarazione di conclusione dell’esperienza. Anzi, vi dirò che sto raccogliendo delle informazioni interessanti riguardo alla Geometria Sacra, unitamente a tante intuizioni a cui sto lavorando per dargli una forma trasmissibile a tutti.

Ma prima devo completare questo giro di esplorazione di ciò che c’è nella mia interiorità, e forse molti in questi giorni stanno sentendo questo richiamo a raccogliersi.

Se qualcuno di voi vuole commentare qualcuno degli spunti e delle sensazioni che ho cercato di descrivervi, per condividere ciò che stiamo provando, sarò ben lieto di ospitare i contributi in questo Blog.

Alla prossima!

Annunci

Responses

  1. Bentornato caro Administrator, anche io in questo periodo, che per me è iniziato i primi di novembre, ho bisogno di isolamento, quiete e riflessione, anche se non sempre mi è possibile. Mi è tornata la voglia di studiare, di riprendere gli argomenti che avevo abbandonato già da un anno circa, di rivederli e di ampliarli, ma ho bisogno di riflettere da sola su queste letture, per adesso non ho tanta voglia di confrontarmi con gli altri, non ho voglia di discutere con altri, perchè ho bisogno di rielaborare con la mia testa, la mia pancia e con il mio vissuto, senza farmi condizionare dai pessimismi e dagli entusiasmi del mio prossimo.
    Io credo che 11-11-11, abbia fatto fare un piccolissimo e sommesso click in tutti noi, ma era talmente in sordina che non ce ne siamo accorti. Sicuramente, però, ce ne accorgeremo man mano che passa il tempo e sono certa che ne sentiremo i frutti positivi.
    A me, al contrario di te, non sono venuti attacchi d’ira, ma momenti in cui mi sono sentita spaesta, lanciata in un’altra dimensione, come se fossi al di fuori della realtà.
    Ciao Administrator, buona continuazione e a presto 🙂

    Mi piace

  2. In effetti tutti abbiamo avvertito questa sensazione di stallo, ma personalmente l’11/11 ho fatto un balzo in avanti, complice l’evoluzione inaspettata di una ricerca che si protrae dall’anno scorso, quando nella tridata 10/10/10 alle 10,10 ,secondo le canalizzazioni di Thyberon su Metatron, l’atlantideo, si sono risvegliati i cristalli in Brasile (suono-blu e un altro che non ricordo) e contemporaneamente col mio gruppo (=2 persone in tutto!!)eravamo accanto a uno minore, ma altrettanto funzionante che abbiamo attivato in maniera totale quest’anno ,giusto l’11/11/11 alle 11,11 (=risveglio dell’ultimo dei 9 cristalli, quello della Comunicazione in Arkansas)….
    Non posso dire di +, perchè il giorno dopo andando in un posto magico (eremo di San Colombano) vicino a Grosseto, zona piena di reperti usati dagli Atlantidei, abbiamo avuto acquisizioni fondamentali x il futuro dell’umanità, incontri eccezionali e inusuali e ora abbiamo una missione planetaria da svolgere, che é…..veramente…il vero “Curare Atlantide”!
    ma ripeto , il motivo della rete saltata ,ecc é frutto di un tentativo di interferire da parte di……che non abitano tra noi, ma non ce la faranno…Concordo e confermo l’ottimismo dell’Administrator
    Quindi, oltre al fatto che non posso dire di più, é importantissimo ora come ora SAPER FARE LA SELEZIONE DI CHI TI STA INTORNO perchè potrebbero celarsi….”inviati speciali”..
    L’ideale é specchiarsi dentro di sè, é vero.Siamo a una svolta importante..
    Sto inviando all’Amministrator una sintesi di tutti gli articoli fatta benissimo sulla storia di questi cristalli, ma quando mi incontrerò con l’Administrator personalmente, sarà Lui a decidere e scegliere cosa pubblicare delle info personali di cui parlavo sopra e che gli comunicherò..”de visu”…
    Vi ricordo che la rabdomanzia può localizzare, identificare con precisione assoluta tutto quanto esplicitato in questo post.
    Vincenzo

    Mi piace

    • Carissimo Paolo, da qualche giorno percepivo la “tua inquietudine”, se mi permetti l’espressione, così ho deciso di rileggere con attenzione questo post.
      Mi accodo a tutti nel dire che anche io sento un’ aria di cambiamento, di messa a frutto delle conoscienze acquisite, di necessità di approfondimento delle stesse e di… attesa. Oltre che di umana inquietudine. Anch’io ho ripreso libri che avevo letto per approfondire alcuni argomenti. Anch’io ho voglia di introspezione e solitudine per capire, o meglio comprendere, ciò che sta accadendo. Ho percepito anche dei cambiamenti nella nostra nostra comune regione. Chissà…
      A presto… Fab

      Mi piace

    • Carissimo Vincenzo, le tue parole mi hanno molto incuriosita. Vorrei avere, se possibile, informazioni ulteriori sui cristalli di cui parli e di cui credo di aver letto qualcosa di recente in un libro.

      Fab

      Mi piace

  3. ciao Paolo,
    la prima cosa che mi viene spontanea è notare come sei cambiato nell’esposizione quasi non fossi più la stessa persona dell’ultimo post.. te lo garantisco è così forte qst sensazione.

    Lo stato confusionale degli utimi gg ha coinvolto pure me,quasi stessi in bilico sopra una corda con un piede e l’altro su un’altra corda… Desiderio di intraprendere strade nuove ma ascoltare la vocina che dice Aspetta.. Pure io ho avuto momenti emozionali forti, collera, rabbia, voglia di urlare all’Universo ci sono anche io.
    Ecco forse mi trovo veramente nel tempo di mezzo. Ne ho spesso sentito dire senza realizzare cosa potesse rappresentare per me..Credo di aver inteso..ora. 🙂

    Sto leggendo un libro o meglio rileggendo.. a a che fare sul lasciare entrare la luce, ripulire l’anima per trovare il vero amore, quello divino che è dentro noi e ovunque.. Giusto l’altra sera un paragrafetto a proposito dei Maestri, su chi sono e cosa rappresentano..
    Chi sono io e cosa rappresento per me stessa.. sarebbe una domanda più consona..
    Lasciamo fare al cammino Paolo.
    Questo avevo da raccontare, ora, qui.
    Buona notte.
    Fiorella

    Mi piace

  4. Ciao administrator, mi ha colpito la frase “un senso di cose arrivate a termine” leggendola ho sentito che anch’ io la condivido, nn voglio parlare di politica xchè non è il posto, ne accenno solo per spiegare dove ho condiviso.

    Sono da anni contrario al precedente governo caduto ad inizio mese, ma quando questo è successo qualcuno mi ha chiesto “sei contento finalmente?” la mia risposta è stata qualcosa tipo “è troppo tardi…” e in questa tua frase ho trovato la sensazione che ho provato, non tanto per motivi politici/economici ma proprio come se “i giochi ormai fossero fatti e quindi…” non saprei nemmeno a quale livello e in che modo…

    poi non so, su tante cose che fino a poco fa mi veniva da discutere per voler cambiare (a mio avviso in meglio) l’ oppinione degli altri ed andare verso un mondo migliore, ora mi viene la stessa sensazione…

    Andando in giro, soprattutto la mattina o la sera mi sembra ci sia un silenzio innaturale… e vedo le altre persone come “congelate” li in “frame” successivi…

    l’ aria è pesante… molto pesante è come se fossimo “in attesa”… tutti….

    Mi piace

  5. Buona giornata! Grazie, mi sono ritrovata nella tua descrizione. Sono ormai molti mesi che si sta consolidando in me l’idea che sono ormai passate le epoche in cui ci si affidava ad un maestro. Noto diverse realtà in cui le persone si affidano totalmente ad una singola persona (considerata maestro) e accantonano le loro idee e soprattutto le loro capacità. Parlo con cognizione dato che esperienze simili le ho passate anche io. Alcune molto pesanti soprattutto dal punto di vista sottile; ma queste esperienze mi hanno fatto cogliere, fra le altre cose, proprio questa importante sfumatura: io sono maestra di me stessa. Questo non significa camminare da soli bensi’ integrarsi e completare le informazioni/conoscenze/esperienze con gli altri.
    Percepisco molto forte anche la sensazione di voler stare con me stessa, forse per addensare, per ricentrarmi….certo le energie ”cosmiche” in movimento sono forti e sballano un po’…per quanto mi riguarda.
    Grazie ancora.

    Mi piace

  6. Mi piace molto la tua nota , come anche il tuo sentire . Tutti noi abbiamo bisogno di cariche di energia e di momenti di riflessione . Anche il fatto che cose che sembravano negative si sono poi rivelate positive per andare oltre . Grazie . Ti aspetto con altri tuoi pensie ri e infiniti auguri di bene per Te e famiglia . Un abbraccio .
    Alfonsina

    Mi piace

    • Grazie a te, per le parole dolci di comprensione e di stimolo a vedere, appunto, la parte evolutiva che c’è in tutti i momenti che viviamo. Colgo l’occasione per ringraziare anche tutti coloro che hanno scritto in risposta al mio post, e per il contributo alla lettura di questo momento e dei doni che ci può portare. Alla prossima!

      Mi piace

  7. Un caloroso augurio di Buon Natale e Felice Anno 2012 a Te e Famiglia con un abbraccio di bene .
    Spero di rivederti presto !
    Alfonsina Martinet

    Mi piace

    • Ti faccio tantissimi auguri, grazie per la tua gentilezza d’animo che è un patrimonio prezioso che nessuno ti potrà mai portare via!!!…

      Mi piace

  8. Ciao Paolo,
    come ti ho anticipato brevemente telefonicamente anche per me questo novembre è stato ricco di sensazioni/emozioni particolari…la sensazione più forte è stata di smarrimento…come se all’improvviso tutto avesse cambiato posto…ho avuto bisogno di tempo e spazio per me, ed è stato complicato rispondere alle esigenze della vita quotidiana.Come te credo che questi momenti di stallo siano necessari per poter fare un ulteriore salto…bisogna imparare a viverli e a starci dentro…bisogna avere pazienza e saper ascoltare…”la risposta che soffia nel vento…la porta è aperta…”
    Attendo fiduciosa il “passaggio” che sarà molto più naturale e semplice di quello che spesso crediamo….
    Grazie per la condivisione e per gli stimoli….
    Buon passaggio!!!!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: